Raphael Gualazzi – ESC 2011

Nato ad Urbino l’11 novembre 1981, Raffaele “Raphael” Gualazzi, è un cantautore molto noto nella scena jazz internazionale. Diplomato in pianoforte al conservatorio Rossini di Pesaro, la sua abilità pianistica e compositiva lo fanno subito mettere in luce, tanto da guadagnarsi la partecipazione a festival e rassegne internazionali. Le sue influenze musicali partono dal jazz per arrivare a Ben Harper e Jamiroquai, passando per il blues e la fusion.

Dal 2005 è presenza costante nei festival e anche le sue produzioni musicali trovano grande riscontro all’estero: in Francia esce la compilation “Piano jazz” nella quale Gualazzi interpreta una sua personale versione di “Georgia on my mind” di Ray Charles. Dopo essere stato invitato ad esibirsi in Vermont e New Hampshire all’interno del progetto “The History & Mystery of Jazz”, che l’ha visto al fianco di musicisti del calibro di Michael Ray, Steve Ferraris (Jamie Mc Donald, Nick Cassarino, Bob Gullotti, John McKenna, nel settembre del 2009 Raphael Gualazzi incontra Caterina Caselli, firma con Sugar un contratto discografico.

E’ a questo punto che comincia a farsi conoscere anche al di fuori della nicchia del settore jazz: la sua versione di “Don’t stop”, successo dei Fleetwod Mac diventa la colonna sonora dello spot dell’Eni e successivamente si esibisce all’Heineken Jammin Festival. Nel 2010 il primo Ep eponimo schizza in testa alle classifiche di I Tunes. Una sua canzone, “Reality and fantasy”, che poi darà anche il titolo al primo album completo, raggiunge le vette delle charts americane nella versione remix di Gilles Peterson e contemporaneamente, Gualazzi si guadagna  l’air play di alcuni dei più prestigiosi network francesi e il primo dicembre debutta al Sun Side Club di Parigi, tempio della musica jazz, dove presenta il suo repertorio ai media europei.

Nel 2011 presenta“Follia d’amore” fra gli oltre 700 brani in concorso alla selezione per Sanremo Giovani. Entra nel novero dei semifinalisti e si esibisce per tre settimane a “Domenica In”, guadagnandosi l’accesso all’Ariston. Il Festival di Sanremo è il suo trampolino di lancio: vince la sezione Giovani, il premio della Critica Mia Martini e il premio sala stampa Radio Tv. La sera della finale del Festival viene annunciato che sarà lui a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2011, manifestazione cui l’Italia torna in concorso dopo una lunga assenza. Contemporaneamente, l’album “Reality and fantasy” conquista il secondo posto nelle charts digitali assolute italiane, il primo in quelle jazz e piazza nove singoli ai primi dieci posti della stessa classifica. Il suo album eponimo, è nella top ten jazz francese.

Raphael Gualazzi – Madness of love (Italy)

Per l’Eurovision Song Contest viene varata una versione speciale di “Follia d’amore”, eseguita in parte in inglese e con il titolo “Madness of love”. La regia del video è di Duccio Forzano, noto per aver diretto vari programmi Rai.

Torna all'inizio